La Festa della Mamma non ha una data fissa, si festeggia sempre la seconda domenica di Maggio. Quest’anno ricade domenica 12 Maggio 2019. È una giornata speciale in cui prendersi del tempo libero per dedicarlo alla propria mamma, una figura portante della nostra vita.

È risaputo, per rendere felice la propria mamma spesso ci vuole molto poco, ma perché non fare qualcosa in più? Dedicale una frase che viene dal cuore, aiutala nei servizi di casa o prepara il pranzo o la cena per lei e accompagna il tutto con un piccolo regalo. La Festa della mamma diventerà una giornata unica per lei, ma anche per te.

Come nasce in Italia?

Esistono diverse teorie sulle origini della festa della mamma. Anche se le occasioni ritenute più autentiche sono due, entrambe avvenute negli anni ‘50. In uno dei due casi sembra aver avuto origini per motivi commerciali, nel secondo caso per motivi religiosi.

Nel 1956, Raul Zaccari, senatore e sindaco di Bordighera, in collaborazione con Giacomo Pallanca, presidente dell’Ente Fiera del Fiore e della Pianta Ornamentale di Bordighera-Vallecrosia, organizzò una festa per celebrare la mamma al Teatro Zeni di Bordighera.

La seconda domenica di maggio del 1957 Otello Migliosi, sacerdote del clero della diocesi di Assisi, fu il primo in assoluto a dare inizio a questa festa nel borgo di Tordibetto. Otello Migliosi era molto stimato e grande studioso, ha compiuto molte opere per la chiesa, tra cui anche quella di aver avviato la nascita della Festa della Mamma.

In occasione della Festa della Mamma sono presenti in molte piazza d’Italia diverse onlus per promuovere l’aiuto verso gli altri e la ricerca. In prima fila Telethon e AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro).

Le date dei prossimi anni: il 10 maggio nel 2020 e il 9 maggio nel 2021.

La Festa della Mamma negli altri paesi

Stati Uniti: Nel maggio 1870, Julia Ward Howe, attivista pacifista e abolizionista, propose l’istituzione del Mother’s Day for Peace (Giornata della madre per la pace), come momento di riflessione contro la guerra. L’iniziativa però non ebbe successo.

Nel 1908, per la prima volta, Anna Jarvis celebrò il Mother’s Day sotto forma di un memoriale in onore di sua madre, un’attivista a favore della pace. La celebrazione si diffuse velocemente, tanto che nel 1914 fu ufficializzata dal presidente Woodrow Wilson, come espressione pubblica di amore e gratitudine per le madri. Anche negli Stati Uniti si festeggia la seconda domenica di maggio. Oggi questa festività ha un volume di affari che è superato solo dalle feste natalizie.

Festa della mamma in Inghilterra

Nel Regno Unito è una tradizione risalente al XVII secolo, si trattava del “Mothering Sunday” e coincideva con la quarta domenica di quaresima. In quell’occasione, tutti i bambini che vivevano lontano dalle loro famiglie, chi per imparare un mestiere e chi per guadagnarsi da vivere, potevano ritornare a casa per un giorno.
A poco a poco si è diffusa la tradizione e sopravvive ancora oggi in Inghilterra, con il nome “Mother’s Day”.

Festa della mamma in Francia

In Francia è chiamata Fête des Mères, non si sa molto sulle origini, ma dal 1950 è stata ufficialmente fissata.Si festeggia la quarta domenica di maggio, a meno che non cada nello stesso giorno della Pentecoste (che è considerato giorno festivo) e quindi la si fa slittare alla prima domenica di giugno.

Molti Paesi hanno introdotto da subito la Festa della Mamma tra le proprie festività nazionali. Nel 1917 in Svizzera, nel 1918 in Finlandia, nel 1919 in Norvegia e in Svezia, nel 1923 in Germania e nel 1924 in Austria. Questi sono solo alcuni dei primi ad averla introdotta, oggi è festeggiata in circa 100 Paesi nel Mondo, in date diverse.